COMUNICATO STAMPA

8 marzo, 2019

Mosa al Masterly - the Dutch in Milano

Durante il Salone del Mobile di Milano 2019, Mosa fa parte dell’esposizione curata del famoso padiglione dei Paesi Bassi, intitolata: “Masterly - the Dutch in Milano”. Mosa propone superfici in ceramica pura, realizzate con piastrelle contemporanee in una spaziosa installazione su misura dal carattere storico, creando così un’esperienza unica in cui passato e presente si fondono. L’interessante mostra si svolgerà dal 9 al 14 aprile, nell’edificio in stile neorinascimentale di Palazzo Francesco Turati, e fa inoltre parte del sempre più popolare distretto milanese di arte e design 5vie.


 

Mosa-Masterly-Milano-2019-01.jpg

Il padiglione olandese a Milano rappresenterà una vetrina della cultura e delle tradizioni dei Paesi Bassi. E, poiché nel 2019 nei Paesi Bassi si celebra il 350o anniversario della morte di Rembrandt van Rijn, il padiglione quest’anno è dedicato al celeberrimo pittore. Verrà presentata una selezione accuratamente scelta di lavorazioni artigianali, design e arte incentrata sui temi ispirati dal retaggio di Rembrandt. Il padiglione rappresenta l’occasione ideale per scoprire in che modo l’opera di Rembrandt ha influenzato e ispirato i designer per secoli, e di come sia ancora oggi fonte d’ispirazione per i talenti del paese.

L’installazione di Mosa porta il visitatore in un viaggio attraverso il tempo e lo spazio. Gli specchi presenti alludono ai numerosi famosi autoritratti di Rembrandt, collegandosi al concetto di autoriflessione. L’installazione è stata realizzata con le piastrelle per pavimenti Terra Tones, avvalendosi dell’angolo d'incidenza della luce e della prospettiva. Il risultato è un’installazione affascinante e interattiva, la cui atmosfera attrae istantaneamente l’attenzione del visitatore. I colori caldi e il design semplice e minimalista delle tattili superfici ceramiche contribuiscono a un insieme essenziale e raffinato. Nel Palazzo Francesco Turati, l’aspetto sofisticato ed elegante delle piastrelle in ceramica Mosa verrà chiaramente tradotto in un’esposizione dal tono rasserenante e moderno, dal solido fondamento teorico.

L’installazione risulta tanto contemplativa quanto coinvolgente, collegandosi fluidamente al tema generale del padiglione dei Paesi Bassi, con concetti quali l’impatto e il retaggio culturale, l’uso di superfici bidimensionali, la rilevanza locale e internazionale, la multidisciplinarietà. Tendendo paralleli tra i capolavori e il retaggio di Rembrandt e le moderne superfici ceramiche di Mosa, questa installazione rappresenta un limpido esempio della creatività olandese.